Natya Yoga, Danza Terapia

Copertina-Natya-Yoga-Verena-Klameth-indiana-2

Benvenuti nel Natya Yoga, una forma di Yoga e danza terapia. In sanscrito Natya significa Danza e Yoga è la Via verso la luce.

Questa Danza Terapia che ho sviluppato in 35 anni di esperienza nello Yoga, 30 anni di danza classica indiana e lavori attuali di danza. Per i gesti delle mani (Hasta Mudra) mi sono ispirata alla danza sacra indiana integrandoli nell’Asana. Essi dirigono il flusso di energia, lo scorrimento energetico lungo i meridiani e possono aiutarci a superare difficoltà techniche evitando eccessivi stiramenti, nel rispetto dei limiti strutturali, e indirizzando la nostra consapevolezza verso processi interiori ben determinati.

Nella pratica del Hatha-Yoga il Mudra è considerato una protezione contro le distrazioni della mente, ad esso è attribuito anche il potere di preservare l`energia vitale.

Le nove Hasta Mudra più adatte sono:

  • 1. Pataka

  • 2. Sushi

  • 3. Shikara

  • 4. Alapadma

  • 5. Katakamukha

  • 6. Hamsasya

  • 7. Hamsapaksha

  • 8. Sarpashirsha

  • 9. Anjalihasta

Una volta imparato ad integrare le Mudra nella pratica dello Yoga, indirizzando il respiro verso le mani e trasferendovi il nostro sentire cosciente, possiamo provare più equilibrio, coordinazione ed armonia nel corpo e nella mente.

Tutto il campo energetico si carica con più “Prana” (energia vitale) e cosi siamo completamente presenti nel “Here and Now” (Qui e ora).

Shiva, signore della Danza e dello Yoga, rivela il vero significato della danza con queste parole:

“Tutta la danza è Yoga e non solo nei suoi aspetti più alti. Danza è controllo del corpo e della mente attraverso una costante disciplina, e questo è Yoga; danza è devozione e studio e questo è Yoga; danza è trascendenza, dimenticarsi di sé e immergersi nel Divino e questo è Yoga.”

Intuizione e creatività accompagnano la sequenza delle Asana come un fiume calmo. La pratica dello Yoga diventerá una danza meditativa!

danza terapia,  natya yoga terapeutica

danza terapia,  natya yoga terapeuticaIl viaggio è la meta